pagina aggiornata il 7 Agosto 2017

 

ISTITUTO BELLUNESE
DI RICERCHE SOCIALI E CULTURALI

www.ibrsc.sunrise.it

Piazza Piloni, 11 - 32100 Belluno

tel. 0437 942 825; fax 0437 942 860

e-mail: sergios@sunrise.it

-----------------------------

Home Page

Chi siamo

IN EVIDENZA

Manifestazioni e Mostre

Premio letterario IBRSC
"Caterina De Cia Bellati Canal
"

Premio "Gen. Div. Amedeo De Cia"
anni 2012 e 2014

Catalogo

Edizioni Recenti

Come acquistare

DOLOMITI
Rivista di cultura e attualità
della provincia di Belluno

LADINS
mensile
del mondo ladino

 

Come abbonarsi

C.F.P.
Corso di Formazione Permanente

 

S.D.R.
Scuola di Diritto Regoliero

 

S.A.C.
Servizio di Animazione Culturale

 

G.E.B.
Grande Enciclopedia Bellunese

 

LAUDI

ATTIVITA'
PER LE REGOLE

 

PAR.POL.
Corso di partecipazione alla politica

 

 

 

 

PUBBLICAZIONI RECENTI

Quando comandava la spada.
Convegno di Studi sul Medioevo in Valbelluna.
(Castello di Zumelle, 17 ottobre 2015)
di Giorgio Reolon (a cura di)

I dieci relatori del Convegno illustrano aspetti differenti della storia di un periodo medievale importante per la provincia di Belluno.
Si parte dalle ricerche archeologiche per centrare l’attenzione sul Castello di Zumelle visto nella sua realtà strutturale e nella sua importanza sociale e anche nella sua trasformazione nel mondo della letteratura.
Ma non si parla soltanto del castello. Il Convegno ha dato occasione anche di considerare, sempre nell’ambiente bellunese, le chiese altomedievali, l’arte caratteristica della zona, i rapporti tra famiglie importanti come i Da Romano. Come bellezza di manufatti sono interessanti le testimonianze di oreficeria tardo gotica veneziana nell’Alto Veneto.
Tutto il libro è importante, dal momento che è uno studio praticamente unico sul castello di Zumelle ma anche su vari aspetti della vita medievale nel Bellunese.
La sintesi storica effettuata da Marco Perale inquadra il tutto dando rilievo ai singoli apporti degli altri autori.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 20,00.
Anno 2017.



 

 

 

La visita pastorale di Ermolao Barbaro in Cadore nel 1604
di Giandomenico Zanderigo Rosolo

Lavoro di filologia consistente nella trascrizione di 27 documenti della Curia Arcivescovile di Udine riguardanti la visita pastorale effettuata dal vescovo Ermolao Barbaro nelle zone del Cadore nell'anno 1604.
Il lavoro è preceduto da un'ampia introduzione, la quale si avvale delle informazioni contenute nei testi per ricostruire la vita religiosa sia dal punto di vista materiale (chiese, campanili, altari, ecc.) sia dal punto di vista personale, con l'analisi dei vari sacerdoti esistenti in quel territorio e sottoposti a severo giudizio. L'introduzione, scritta in maniera piacevole, serve anche come avvio alla ricerca religiosa nel XVI secolo in questa parte del territorio bellunese. Ampi e precisi indici permettono la ricerca di persone, di luoghi e delle cose notevoli tra cui i riferimenti dialettali, sparse abbondantemente nel testo.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 35,00.
Anno 2017.



 

 

 

Architettura rustica
di Flavio e Fulvio Bona

Sfogliando il libro “Architettura rustica” degli architetti Flavio e Fulvio Bona ci può venire in mente l’aforisma del grande poeta tedesco Wolfango Goethe: “Niente è più difficile da vedere con i propri occhi di quello che si ha sotto il naso”.
Ci accorgiamo allora di come siano belle le costruzioni, ossia i fienili, che noi abbiamo disseminati nei prati in particolare del Comelico e Sappada, e a cui guardiamo assai poco. Non sappiamo però che essi hanno una vita breve e che molti esemplari sono periti negli ultimi anni. Tali manufatti però sono interessanti perché hanno una loro bellezza tale da rendere vario il paesaggio che così acquista un valore aggiunto. Ma quello che più interessa è proprio osservare l’ingegnosità dei nostri avi che hanno provveduto alle necessità agricole senza trascurare l’aspetto del paesaggio e della bellezza in generale.
Il libro, riccamente illustrato, con spiegazioni tecniche e ambientali, è certamente uno strumento per osservare in maniera diversa queste “costruzioni rustiche” che sono ancora presenti nei nostri territori.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 15,00.
Anno 2017.



 

 

 

 

Nato due volte
Storia di un musicista del Ghetto
di Lucio Polo

Romanzo che parla di tre amori: amore per la città di Venezia, di cui presenta aspetti assai commoventi; amore per gli Ebrei del ghetto, coloro che attualmente vivono nel ghetto veneziano; amore, infine, tra due giovani, dei quali si narra la parte finale della vita, prima che la sorte s’abbia da accanire contro il giovane musicista, gioia e simbolo della sua gente.
La seconda rinascita di cui si parla è il ritorno alla vita quasi normale dopo un ictus che ha praticamente distrutto la giovane vita. La rinascita avviene attraverso le carezze e attraverso il profondo amore di una giovane che, con tenacia e persistenza, ha continuato a stargli vicino sperando contro ogni speranza.
Il lavoro è scritto in maniera assai vivace e spesso decisamente commuovente. E’ un inno alla vita e all’amore per le persone e per la propria terra.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 12,00.
Anno 2017.



 

 

 

 

Nasarà - Missione Bethléem. I doni dell'Africa
di Rosalia Sorge Innino

Sono ventinove capitoletti, inframezzati da molte figure a colori di bambini africani, i materiali che compongono il libretto di Rosalia Sorge Innino intitolato: “I doni dell’Africa – Nasarà Missione Bethléem”.
Il volumetto riporta le riflessioni di una volontaria laica che, servendosi della musicoterapia, ha aiutato bambini gravemente in difficoltà in varie missioni dell’Africa. Ma non si tratta di grandi vicende, quanto piuttosto di ciò che rimane nell’animo della scrittrice quando ha dovuto, per ragioni di età, lasciare il continente dove è vissuta parecchio tempo. Sono specialmente i bambini che le mancano e sono vivide nel suo ricordo pure le donne che hanno condiviso, in quanto mamme o in quanto custodi, tali bambini bisognosi.
D’altra parte, l’Autrice sottolinea come le missioni siano dei “cancelli aperti”, ossia luoghi di accoglienza per tutti i bisognosi.

Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 10,00.
Anno 2017.



 

 

 

Ricordi dai paesi del monte Dolada
di Dino Pellegrinotti

Con 170 disegni fatti a mano e di grande precisione, soprattutto quelli tecnici, il prof. Dino Pellegrinotti ha redatto un importante libro dal titolo “Ricordi dai paesi del monte Dolada”.
E, praticamente, la trattazione degli attrezzi riguardanti i mestieri tradizionali in uso in Alpago. Di ogni attrezzo, oltre che al disegno, c’è una schematica descrizione.
Il volume narra così una bella pagina della “cultura materiale” della zona. Molti, infatti, parlano delle idee e dei movimenti culturali, ma pochi si soffermano a considerare gli oggetti di uso quotidiano che rendono possibile la vita in un paese e quindi lo sviluppo della sua cultura più elevata.Il volume, di 148 pagine, è inserito nella collana Racconti e Memorie dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali. Anche questa annotazione dice della stima che l’Istituto ha verso la materia trattata e verso la pubblicazione in esame.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 15,00.
Anno 2016.



 

 

 

Montagna del Terne - Toponimi
Dolomiti Meridionali  Gruppo della Schiara
di Ermes Viel

Non è frequente il caso che venga scritto un libro a commento di una carta geografica, ma questo accade per il volume “Montagna del Terne – Toponimi” di Ermes Viel, che l’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali ha edito proprio a commento della carta con tutti i toponimi della zona del Terne.
La carta è frutto di ricerche durate anni, sfruttando le informazioni di gente che ormai non è più, e che sono quindi di grande importanza storica. Essa è utile perché riporta una grande quantità non solo di nomi, ma anche di punti interessanti, quali casere, fontane, aspetti caratteristici e sentieri. Anzi, i sentieri hanno una importanza particolare tra le altre emergenze.
Il volume contiene i dati essenziali per localizzare ogni toponimo, il quale viene brevemente descritto e qualificato.
Il lavoro è adatto agli escursionisti, che potranno avere una guida sicura. Inoltre, potrà fornire materiale abbondante per lo studio linguistico della zona,in base alla analisi di oltre 400 toponimi riportati.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 12,00.
Anno 2016.



 

 

 

Famiglie nobili di Belluno
di Miriam Curti e Dina Vignaga

Storia della città di Belluno e della sua terra, attraverso le vicende delle famiglie nobili che hanno segnato i secoli delle loro imprese e con le loro debolezze.
ll lavoro, di grande spessore, è frutto di una lunga ricerca d’archivio e, pertanto, offre grande messe di notizie nuove sia sulla città che sul contado. Inoltre, pregio notevole è l’apparato iconografico, che contiene molti ritratti e disegni inediti; numerosi indici, amplia bibliografia, riferimento cospicuo di note rendono l’opera facilmente utilizzabile. Spicca poi la trentina di alberi genealogici, che sono quasi tutti inediti.
La prefazione, fatta dal dott. Paolo Fabris, Cavaliere di onore e devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta, rende chiaro l’apprezzamento dei tecnici riguardo all’insieme del volume.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 30,00.
Anno 2015.



 

 

 

   
   

Ragguaglio di Parnaso
intorno l'iscrittione levata da papa Urbano Ottavo nella Sala Regia in materia dell'historia d'Alessandro Terzo di Giovanni Castellano
di Giovanni Battista Barpo
(a cura di Cornelia Tagliabò Padovan)

Questa operetta completa la pubblicazione delle opere di questo scrittore bellunese cinquecentesco molto spesso citato, essendo una fonte interessante per conoscere la storia nostra e anche la storia più in generale come è il caso di questa pubblicazione.
Essa infatti è la considerazione che il Barpo fa riguardo a un episodio che ai suoi tempi ha suscitato perplessità, ossia l’atteggiamento di papa Urbano VIII riguardo a una iscrizione che si trovava in una sala vaticana e che il papa aveva fatto levare.
La polemica per noi è poco interessante, ma è bello invece scorrere il testo che ci riporta a un clima di interesse per la storia e per la letteratura quale raramente si trova ai nostri giorni.
La curatrice, Cornelia Tagliabò Padovan, ha aggiunto delle belle note che rendono chiari i riferimenti contenuti nel testo.
Il libro è in vendita nelle principali librerie e nella sede dell’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali al prezzo di Euro 10,00.