pagina aggiornata il 25 Luglio 2017

 

ISTITUTO BELLUNESE
DI RICERCHE SOCIALI E CULTURALI

www.ibrsc.sunrise.it

Piazza Piloni, 11 - 32100 Belluno

tel. 0437 942 825; fax 0437 942 860

e-mail: sergios@sunrise.it

-----------------------------

Home Page

Chi siamo

IN EVIDENZA

Manifestazioni e Mostre

Premio letterario IBRSC
"Caterina De Cia Bellati Canal
"

Premio "Gen. Div. Amedeo De Cia"
anni 2012 e 2014

Catalogo

Edizioni Recenti

Come acquistare

DOLOMITI
Rivista di cultura e attualitā
della provincia di Belluno

LADINS
mensile
del mondo ladino

 

Come abbonarsi

C.F.P.
Corso di Formazione Permanente

 

S.D.R.
Scuola di Diritto Regoliero

 

S.A.C.
Servizio di Animazione Culturale

 

G.E.B.
Grande Enciclopedia Bellunese

 

LAUDI

ATTIVITA'
PER LE REGOLE

 

PAR.POL.
Corso di partecipazione alla politica

 

 

 

Trentacinque anni
dell'Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali

Nelle giornate di sabato 8  e domenica 9 Ottobre 2011 l'Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali ha festeggiato in maniera particolare i suoi 35 anni di attivitā.
Il sabato č stato dedicato al concerto tenuto da "Calycanthus Concentus" con l'accompagnamento al virginale da parte di Paolo Fornasier.

La domenica 9 Ottobre c'č stata la manifestazione principale che č consistita in due momenti. Il primo riservato al Presidente dell'Istituto Bellunese, il quale ha presentato in forma schematica la storia di questi 35 anni, sottolineando le novitā che di volta in volta ha messo in campo per rispondere alle esigenze dei tempi nuovi e alle richieste dei numerosi amici e estimatori dell'Istituto stesso.
La relazione fondamentale č stata tenuta dal prof. Cesare Lasen, il quale ha parlato su: "I boschi bellunesi". La conferenza, corredata di bellissime immagini, ha suscitato notevole interesse per le idee innovative che il relatore ha esposto nell'ottica della ecologia moderna, la quale mira a conservare l'armonia del cosmo anche a costo di permettere quello che pare qualche "disordine" ai nostri occhi.
La conferenza č stata scelta dall'Istituto per partecipare, con il proprio contributo, alla celebrazione dell'anno che l'ONU ha dedicato alla protezione delle  foreste.

Gli incontri sono stati particolarmente festosi e assai frequentati, avendo goduto della presenza di molti collaboratori della rivista DOLOMITI e molti autori di pubblicazioni curate appunto dall'Istituto.