pagina aggiornata il 4 Dicembre 2017

 

ISTITUTO BELLUNESE
DI RICERCHE SOCIALI E CULTURALI

www.ibrsc.sunrise.it

Piazza Piloni, 11 - 32100 Belluno

tel. 0437 942 825; fax 0437 942 860

e-mail: sergios@sunrise.it

-----------------------------

Home Page

Chi siamo

IN EVIDENZA

Manifestazioni e Mostre

Premio letterario IBRSC
"Caterina De Cia Bellati Canal
"

Premio "Gen. Div. Amedeo De Cia"
anni 2012 e 2014

Catalogo

Edizioni Recenti

Come acquistare

DOLOMITI
Rivista di cultura e attualità
della provincia di Belluno

LADINS
mensile
del mondo ladino

 

Come abbonarsi

C.F.P.
Corso di Formazione Permanente

 

S.D.R.
Scuola di Diritto Regoliero

 

S.A.C.
Servizio di Animazione Culturale

 

G.E.B.
Grande Enciclopedia Bellunese

 

LAUDI

ATTIVITA'
PER LE REGOLE

 

PAR.POL.
Corso di partecipazione alla politica

 

 

 

 

Premio IBRSC
dedicato alla
"Contessa Caterina De Cia Bellati Canal"
per le specificità di vita e di cultura
di tutte le Regioni dell'Alta Italia e anche al di là delle Alpi

 

 

ALBO D'ORO

 

ANNO 2011

Valentina De Marchi, tesi: Fame d’erba: etnografia dei pastori vaganti del Triveneto

Jan Casalicchio, tesi: La convivenza di elementi arcaici e innovazione nella costruzione percettiva gardenese.

Francesca Barp, tesi: Donne e galline - La cura del pollame nella cultura popolare della Val Belluna.

Gerda Videsott, tesi: Mehrsprachigkeit aus neurolinguistischer Sicht. Eine empirische Untersuchung zur Sprachverarbeitung viersprachiger Probanden.

Scuola Primaria “R. Sorio” di Mussoi, volume: Il Cammino delle Dolomiti (Kellermann).

Ist. Compr. di Cencenighe Agordino, volume: A tordio par bòsch e crepe.

Scuola primaria di Timau/Cleulis Ud, volume: Animali dalle idee chiare - Viich as bast bos bilt – Tiere di wissen was sie wollen – Animai che san ce che a vulin.

Ermanno Orlando, volume: Altre Venezie - Il dogado veneziano nei secoli XIII e XIV (giurisdizione, territorio, giustizia e amministrazione), (Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti)

Marco Michelon, volume: Capitolare dei Consoli dei Mercanti (seconda metà del Secolo XIV), (Comitato per la pubblicazione delle fonti relative alla storia di Venezia).

Luciano Covolo, fotografo professionista ed editore C&B - Premio alla carriera.

Circolo Culturale “G. Unfer” di Timau UD, per espressa volontà del donatore.

Associazione Walser Formazza, nonché a Valeria e Annamaria Bacher, Marcella Benedetti e Angela Bacher (alla memoria), per espressa volontà del donatore.

 

ANNO 2012

Primo Premio a Remo Bracchi e Emanuele Mambretti, volume: Dizionario etimologico-etnografico dei dialetti di Livigno e Trepalle (Comune di Livigno).

Secondo Premio a Guido Candiani, volume: I Vascelli della Serenissima. Guerra, politica e costruzioni navali a Venezia in età moderna, 1650-1720 (Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti).

Terzo Premio (tre vincitori a pari merito):

Riccardo Decarli, volume: Vita spericolata di Giorgio Graffer (Società Alpinisti Tridentini).

Pier Mattia Tommasino, tesi: “L’Alcorano di Macometto” di Giovanni Battista Castrodardo. Orientalismo italiano e cultura europea tra il 1547 e il 1647.

Loris Serafini e Flavio Vizzutti, volume: Le chiese dell’antica Pieve di San Giovanni Battista nella Valle del Biois. Documenti di storie e d’arte (Diocesi di Belluno-Feltre).

 

ANNO 2013

Primo Premio a Maria Teresa Vigolo e Paola Barbierato, volume: Glossario del cadorino antico (Società Filologica Friulana).

Secondo Premio a Laura Minucci, tesi: Il problema dello Pseudogiovenone.     

Tre Terzi Premi di Merito a ex aequo a:

Lavinia Lasen, tesi: An evaluation of biodiversity indicators change throughout different chronological stages in a beech coppice.

Sabrina Contini, volume: Matrimoni e patrimoni in una valle alpina. Il sistema dotale in Valsesia nei secoli XVIII e XIX (Zeisciu Centro Studi).

Gianni De Vecchi, volume: La Stanga di Sedico. Storia di una località, di un albergo e di Giuseppe Zanella straordinario imprenditore (Editorie DBS).

ANNO 2015
Primo Premio a Elisa Magalì Tonda, tesi:
Autoritratto di una famiglia borghese. I Giulio attraverso la corrispondenza privata. 1859-1861.
Secondo Premio a Comune di Conegliano, volume:
Storiadentro. Rivista di studi storici su Conegliano e il Coneglianese. Nuova Serie n. 6- Fotogrammi da un film perduto. Le più antiche pergamene conservate nell’Archivio storico di Conegliano (secc. XII-XIII).
Terzo Premio a Maria Anna Bertolino, volume: Eppur si vive. Nuove pratiche del vivere e dell’abitare nelle Alpi occidentali (Meti Edizioni).

 

ANNO 2016

Primo Premio Assoluto a Francesco Premi, tesi: Il Monte Baldo tra natura e guerra. Definizione ed evoluzione di un “paesaggio militare”.
Primo Premio per la Sezione Linguistica alla Fondazione G. Angelini – Centro Studi per la montagna,  volume: Oronimi Bellunesi. Ricerca in itinere sotto la guida del prof. G.B. Pellegrini. Monte Dolada, Col Mat e Col Nudo.
Primo Premio per la Sezione Narrativa a Giuliano Dal Mas, volume: Schiara montagna regina. Il fascino dell’insolito (Curcu&Genovese).
Primo Premio per la Sezione Sociologia e Antropologia a Valentina Musmeci, volume:

Un anno col Baio. Dalle Dolomiti all’Adriatico con un pastore errante e duemila pecore (Ediciclo).
Primo Premio per la Sezione Storia a Pro Loco Monti del Sole, volume:
L’Oro di Cornia. La natura e gli uomini nel paesaggio delle Masiere di Vedana.

ANNO 2017 - Tesi di laurea
P
RIMO PREMIO – Ambito Umanistico, a Letizia Lonzi
per la tesi: Sulle tracce dei Vecellio. La famiglia, la bottega, gli affari, i contesti e la storiografia cadorina, Università degli Studi di Verona
SECONDO PREMIO – Ambito Umanistico, a Chiara Mondin
Per la tesi: Beniamino Dal Fabbro romanziere: “Etaoin” (1971), Università degli Studi di Padova
TERZO PREMIO – Ambito Umanistico,  a Giovanni Masarà
Per la tesi: Una comunità in scena. Il Carnevale di Dosoledo tra struttura sociale e forma della festa, Università Ca’ Foscari di Venezia
PRIMO PREMIO – Ambito Scientifico,  a Stefano Andriolo
per la tesi: Ecomusei in Alto Adige/Südtirol. Presupposti normativi e contributo alla progettazione, Università degli Studi di Bologna
SECONDO PREMIO – Ambito Scientifico, a Veronica Borsato
per la tesi: Il sito di interesse comunitario “Foresta del Cansiglio-Regione Veneto”. Studio fitocenotico delle zone umide e delle praterie quale base della loro gestione naturalistica
Università degli Studi di Trieste
TERZO PREMIO – Ambito Scientifico, a Matteo Isotton
per la tesi: Stratigrafia sequenziale della formazione di Heiligkreuz sul fianco meridionale del gruppo delle Tofane, Università degli Studi di Padova
 

 

 

 

 


Segreteria del Premio

Francesca Piva

Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali

Piazza Piloni, 11

32100 BELLUNO BL

Tel. 0437 942825 - Fax 0437 942860

cell.: 340 3149560

sergios@sunrise.it